Storia di una ladra di libri

Questo è uno di quei libri che ti sorprende e che riesce ad assorbirti fino all’ ultima sua  pagina, parola.

Appena fu pubblicato questo romanzo ed ebbe fin da subito successo, automaticamente mi distanziai da ogni forma di spoiler, commento e via dicendo. Pur non conoscendo, però,  assolutamente la trama, questo libro, aveva un qualcosa..quei qualcosa che hanno tutti i libri che ti catturano con un solo sguardo. Attorno gli aleggiava un alone di..sentimenti che mi spingeva a volerlo avere fra le mani. Proprio per questo motivo, ho tardato a comprarlo.

Ho continuato a non voler conoscere nulla che riguardasse la sua storia, il suo scrittore e le multitudini di opinioni che gli vorticavano attorno. Quando lo avrei dovuto comprare, lo avrei sentito, sarei stata pronta ad accoliere la sua narrazione in modo vergine e sconoscito.

Trama:
“Nella Germania della Seconda guerra mondiale, quando ogni cosa è in rovina, una bambina di nove anni, Liesel, inizia la sua carriera di ladra. All’inizio è la fame a spingerla, e il suo bottino consiste in qualche mela, ma poi il vero, prezioso oggetto dei suoi furti sono i libri. Perché rubarli significa salvarli, e soprattutto salvare se stessa. Liesel infatti sta fuggendo dalle rovine della sua casa e della sua famiglia, accompagnata dal fratellino più piccolo e diretta al paese vicino a Monaco dove l’aspetta la famiglia che li ha adottati. Nell’inverno gelido e bianco di neve, il bambino non ce la fa, ed è proprio vicino alla sua tomba che lei trova il primo libro. Il secondo, invece, lo salva dal fuoco di uno dei tanti roghi accesi dai nazisti. Col passare del tempo il numero dei libri cresce e le parole diventano compagne di viaggio, ciascuna testimone di eventi terribili ai quali la bambina sopravvive, protetta da quei suoi immortali, straordinari, amorevoli angeli custodi.”

Bene, avete letto la trama? O la conoscevate gia? Beh, questo libro non può ridursi ad una trama come questa citata sopra. In realtà, se avessi avuto io il compito di descriverne il contenuto, non ci sarei riuscita. Credo sia impossibile far capire ad un lettore ignaro, cosa ha davanti e perchè dovrebe interessarsi ad un libro del genere.

Posso solo dire….leggetelo. Vivetelo. E’ impossibile non farlo. Io ho iniziato a leggerlo senza alcuna aspettativa. Con molta leggerezza, insomma.
Quando ho fra le mani una lettura che ha avuto molto successo, preferisco leggere in modo ignaro, ignorando le copie vendute, chi sia lo scrittore o i premi vinti.

A spiccare è sicuramente la narrazione. Non il modo di scrittura, ma il punto di vista del narratore. Interessante e stimolante.

Ma a catturare il cuore è la nostra piccola Liesel e i personaggi che le ruotano attorno. Nelle prime pagine, sono solo personaggi che si muovono, poco dopo diventano tuoi amici ed in fine, tuoi parenti. Credo che lo scopo di chi scriva e racconti una storia, sia proprio questa, entrare nelle case e nei cuori della gente, e questo libro con me l’ha fatto.

L’ ho appena finito di leggere, e mentre scrivo questa recensione/ pensiero, ne sento già la mancanza. Per me è stato inevitabile piangere nelle sue ultime pagine. Un libro per niente scontato, che offre un punto di vista diverso da tutti gli altri che raccontano una delle storie più tristi del nostro pianeta. Un olocausto così, dal punto di vista della popolazione tedesca, io non lo avevo mai visto/vissuto.

Lo devo proprio dire. Questo è uno di quei libri a cui sento il bisogno di dire grazie.

 

 

 

 

Annunci

5 pensieri su “Storia di una ladra di libri”

  1. Mi hai convinta …😊sarà uno dei miei prossimi acquisti … Ne ho sempre sentito parlare ma non l’ho mai comprato . Se insieme al libro regalano anche un dolce gattino come il tuo allora lo prendo immediatamente 😍

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...