Donne che insegnano

Non amo partecipare a queste festività, pur conoscendone la provenienza,il motivo per cui segnate sul calendario. Ma, questa giornata, viene riempita di frasi, di immagini, regali ecc, e queste attività vengono sostenute ed alimentate dalle catene commercile, e ciò mi altera un po’. Lo scopo per loro è guadagnare. E chi scrive, racconta, si lascia andare ad “auguri”volanti, queste persone, per quale scopo fanno tutto questo?

Io non mi aspetto degli auguri, delle frasi o altro. Vorrei leggere dei commenti in memoria di quelle donne che hanno combattutto per il nostro futuro e sono  perite per questo, e nulla più. Non è la festa di nessuno questa. E’ una giornata commemorativa per me. Posso amare le donne per tutto il resto dell’anno, e questo lo penso per San valentino, festa del papà, mamma e così via.

Non sto giudicando chi vive queste emozioni e chi decide di festeggiarle, e non dico che siano finte o ipocrite. Ogni uno, è libero di fare ciò che vuole.

E’ un post, libero, come la persona che sono e che vorrei essere sempre, libera di dire come la penso, e gli altri lo stesso.

Perciò vorrei porre una domanda, un quasito letterario. Parliamo di donne che insegnano, ma in ambito letterale. Quali sono le donne ( personaggi) che vi hanno insegnato qualcosa?

Io avrei molte letture a cui riferirmi. Ogni personaggio che ho scorto in vari libri, mi ha lasciato qualcosa, ma ne nominerò due soltano.

Il personaggio di Hermione Granger si è sviluppato assieme a me o io insieme ad essa, insomma. Ero molto attratta dal suo carattere, il suo essere affamata di sapere , ed è da lì  che è nato il mio voler dare sempre più, il mio voler conoscere e il non essere mai pienamente soddisfatta. Volevo essere come lei, lo desideravo. Forse, queste caratteristiche le avevo già nel DNA, non lo so, ma ad oggi, ancora non è cambiato questo mio modo d’essere.

Katniss Everdeen. Fin da piccola, son sempre stata la ribelle, rispetto a tutti gli altri. Ribelle nel senso che non mi andava mai bene nulla. Non riuscivo ad accontentarmi di ciò che mi veniva propinato al catechismo, a scuola. Insomma, avevo sempre qualcosa da puntualizzare, ma perchè mi accorgevo che alcuni pezzi di vicende, o discorsi non combaciavano. Ma , non sono mai stata una paladina o altro, semplicemente, mi rivolgevo alle persone a me vicine buttando giù i miei pensieri. E’ stato proprio quel personaggio a cambiare il modo di affrontare il tutto. Adesso, non mi limito più a confrontarmi solo con chi ho attorno, ma ad essere una persona con dei diritti che può far sentire con la pripria voce.

Quindi, mi piacerebbe sapere e conoscere, i personaggi femminili letterari, che vi hanno lasciato qualcosa. 🙂

Annunci

2 pensieri su “Donne che insegnano”

  1. Jane Eyre mi ha insegnato che non bisogna mai mettere da parte i propri ideali, che bisogna rimanere fedeli a se stessi e che la libertà si conquista ogni giorno, nelle piccole e grandi battaglie del quotidiano.
    Melania Hamilton di “Via col vento” mi ha insegnato che quelle che sembrano debolezze sono in realtà i nostri punti di forza e che la sensibilità non è una maledizione.
    Sono solo alcune delle donne letterarie che mi hanno ispirata =) Hermione Granger è tra queste 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...