Archivi tag: drawing

Disegno o non disegno?

“Tutti i bambini sono degli artisti nati; il difficile sta nel fatto di restarlo da grandi.”
Pablo Picasso


 

Disegno o non disegno? Questo è il problema.

Vi starete chiedendo di cosa diavolo io stia blaterando, se riguarda un libro o meno. No, mi dispiace, in questo post non tratterò alcuna lettura, ma qualcosa che ugualmente mi appartiene.

Fin da piccola ho sempre disegnato, dapprima collocando le gambe all’altezza delle spalle e le braccia infondo al busto, come ogni bambino e poi, come se tutto fosse naturale, questo hobby mi ha accompagnato negli anni.

Non sono mai stata una bambina interessata a realizzare il più bel disegno del mondo, non ho mai seguito corsi, tutorial o altro, semplicemente quando mi andava seguivo la mia mano, come daltronde succede con la scrittura.

Fin da subito i conoscenti, familiari ed insegnanti delle varie scuole mi incitavano a coltivare questo hobby, ma per me non è mai stato più di questo. Cosa voglio dire? Che il disegno per me non era ossigeno come lo è la lettura e la scrittura, era un bisogno che di tanto in tanto si faceva sentire. Così, con gli anni, crescendo, ho capito che avevo attitudine per l’arte, sono passata a sperimentare la lavorazione della creta, il decoupage e via dicendo senza mai però soffermandomici troppo. Tutto questo per me erano bocconi di aria pulita, ma non mi bastava per vivere.

L’anno scorso ho avuto la possibilità di realizzare un lavoro su una tavoletta grafica senza averne mai toccata una in vita mia, con i mezzi che avevo a disposizione, cioè Gimp (programma di grafica gratuito). Dopo questa breve esperienza di poche settimane mi si apre un mondo, inizio a voler dar peso a questo mio Hobby tando da aver deciso di metter da parte dei soldi e comprare una tavoletta grafica super economica.

Ciò mi ha portato ad utilizzae photoshop per la prima volta alla cieca. ahahaha *risata isterica*

Vi starete chiedendo: e quindi?

Quindi, ho realizzato due disegni, più che altro per testare la tavoletta, imparare un minimo photoshop, capire come muovermi insomma…ragazzi, non ho una base di niente e volevo fare un po di pratica, per cui ora mi piacerebbe mostrarveli perchè che voi ne capiate o meno di disegno e grafica, più che un consiglio pratico ( premetto che i disegni sono pieni di errori,  lo so !), mi servirebbe un consiglio/sostegno morale. Mi sto mettendo alla prova, per riuscire a combinare qualcosa, per alimentare il mio animo e capire quale strade seguire. Forse questa è quella giusta o forse no, intanto condivido con voi questo mio pezzo di strada 🙂

 

alan rickaman.png

Senza titolo-1-2.png


Resto in trepidante attesa dei vostri commenti, consigli amici! 🙂

Annunci

Cotton Tales di Loputyn

Buon venerdì amici lettori! Il fine settimana è ormai alle porte ed il caldo ci suggerisce una sola scelta da compiere, andare al mare! 😉 O per lo meno spero che ci possiate andare o stiate facendo qualcosa che vi soddisfi ugualmente. Io tra qualche ora sarò a trasformarmi in una prugna raggrinzita delle limpide acqua della Puglia, poichè il caldo di questi giorni non ha lasciato tregua a nessuno e suppongo che anche oggi sarà tale.

Bando alle ciance, oggi voglio parlarvi di un fumetto che ho adoratomsin dal primo mento che l’ho visto in libreria, Cotton Tales. A catturarmi immediatamente, sono stati  i bellissimi disegni fiabeschi di Loputyn e leggendone poi la trama non ho avuto più dubbi a riguardo.

Prima di ciò però ci tengo a farvi conoscere un blog libresco bellissimo che spero possa piacervi, come anche il suo profilo instagram *__*

Reading in the tardis

Instagram, reading in the tardis

Il nostro protagonista Nicholas si sveglia dopo un incidente nella villa Moran non ricordando nulla del suo passato. Tentando di ricordare qualcosa della sua vita, Nicholas, si imbatterà nei misteriosi segreti che la villa nasconde e si ritroverà convivere con delle allucinazioni…

La trama mi è piaciuta tantissimo, mi ha tenuta sulle spine fino all’ultima pagina lasciandomi l’amaro in bocca con il finale tremendamente accattivante. Ebbene sì, ho maledetto l’autrice per questo e non vedo l’ora di continuare la lettura con il secondo volume! Una trama gotica e strana allo stesso tempo, assurda per certi versi, tanto da tenere incollato il lettore pagina dopo pagina.

Come dicevo prima, le illustrazioni sono fantastiche, le ho amate, adorate immensamente!! 😀

Conoscevate questo fumetto? Avete mai letto qualcosa dell’autrice? ;D


Qui per acquistarlo 😉 Cotton tales: 1

Edward Mani di Forbice- Qualche anno dopo

Dal genio di Tim Burton torna l’immortale personaggio dalle mani di forbice in un’avventura inedita, seguito di quanto accaduto nella pellicola del grande regista.

Edward_Mani_di_Forbice-IMG01

Edito Nicola Pesce Editore, Edward Mani di forbice- Qualche anno dopo, è una Graphic Novel inedita in Italia, scritta da Kate Leth, con disegni di Drew Rausch e copertina di Gabriel Rodriguez. La traduzione di Gloria Grieco.


Edward_Mani_di_Forbice-IMG02

Questo fumetto non è un pedissequo adattamento del film, che di per sé avrebbe avuto poco senso data la perfezione della pellicola. Si tratta invece di una storia nuova, poetica come l’originale, gotica e toccante.
Sono passati tanti anni, ed Edward non è invecchiato di un giorno. Il suo è sempre lo stesso sguardo triste e pensieroso. Scopre che il suo inventore aveva anche un altro progetto nello scantinato e gli dà vita seguendo le istruzioni che trova sopra un diario. Ma la nuova creatura è di temperamento malvagio, e fugge.
Comincia a spaventare gli abitanti della città che si rivolteranno una seconda volta contro Edward, credendo che sia lui la causa di tutto.

La storia si apre con Mess, in tutto e per tutto identica alla sua nonna, Kim, che bussa al cancello di Edward e lo incontra. Lui la scambia per la donna che aveva amato un tempo, ma l’equivoco è presto chiarito. Insieme lotteranno contro la nuova creatura, e Mess riscoprirà quanto di vero ci fosse nelle fiabe che la nonna le raccontava quand’era piccola.

Edward_Mani_di_Forbice-IMG03


Ho amato questo fumetto, la nuova storia mi ha riportato indietro negli anni con la figura di un giovane Johnny Depp che diede vita al personaggio inventato da Tim Burton e grazie a questa mini avventura Edward è finalmente ritornato  dopo 25 anni!!
Le illustrazioni presenti in tutto il fumetto le ho adorate, potete trovare l’anteprima sul sito NPE EDIZIONI
Edward_Mani_di_Forbice-IMG04
Il fumetto puà essere acquistato direttamente sul sito NPE EDIZIONI,  potete o oppure su Amazon

Edward mani di forbice. Qualche anno dopo

A voi cosa ve ne pare? Vi ricordate di questo personaggio? 😀